Performance

Tratti caratteristici della nostra vita descritti dalla nuova Biologia

Anche se guardandoci allo specchio, ci vediamo come un'unica entità individuale, in realtà siamo costituiti da trilioni di cellule ed ogni cellula dell'organismo è un organismo vivente essenziale, quindi di fatto siamo costituiti da una comunità di cellule. Quando parliamo della nostra salute in realtà parliamo della politica di governo delle nostre cellule e di come vadano d'accordo o meno le une con le altre. Ogni cellula esprime tutte le funzioni ed i sistemi dell'organismo: digestivo, respiratorio, nervoso, cardiovascolare, muscolare scheletrico, immunitario, endocrino ecc. quindi si può capire l'essere umano studiando la singola cellula, in quanto la loro unione ci da tutti i tratti caratteristici che esprimiamo e per questo ci da la comprensione della vita. La struttura della cellula è costituita da 100.000 parti, costituite di proteine come ad esempio la struttura di un motore dell'automobile. Abbiamo diverse serie di raggruppamenti di proteine per eseguire delle funzioni specifiche che vengono chiamate VIE, ad esempio la via digestiva è una macchina fatta di ingranaggi proteici la cui funzione è la digestione.
Questa è la natura secondo cui una cellula viene assemblata.

Quale è il segreto della vita secondo la nuova biologia?

Nuova VisioneLa vita è azione, movimento, animazione, mentre la morte è immobilità, per cui il nostro motore che causa la vita è incorporato all'interno delle proteine stesse e ciò che le aziona è il segnale chimico e va a determinare il comportamento. Proteina + Segnale chimico = Comportamento

Con la Fisica Quantistica si è compresa una nuova visione in quanto la Biologia convenzionale afferma che solo le molecole sono un segnale (vecchia credenza) mentre l'Energia è 100 volte più attiva come segnale rispetto le molecole. Gli stessi pensieri sono Energia e ne fanno parte, quindi viviamo in campi e segnali che possono regolare la nostra biologia.
E' l'ambiente pertanto che determina il nostro comportamento, in quanto siamo controllati da ciò che vediamo nell'ambiente esterno e la Biologia risponde a queste percezioni che ha ognuno di noi.  

Come è possibile valutare le performance dell'organismo? 

La performance dell'organismo è un misuratore che indica il valore della prestazione del suo funzionamento e determina le caratteristiche e la qualità della macchina stessa, nel nostro caso siamo una macchina che produce Proteine e funzionano come degli ingranaggi. Le proteine si consumano, ecco perché serve il DNA, per produrre dei pezzi di ricambio attraverso delle copie di DNA.

Pensando all'automobile, sul cruscotto riporta una serie di misuratori che indicano le prestazioni dell'auto, come ad esempio il conta chilometri, il misuratore del numero di giri del motore, l'indicatore della temperatura del liquido di raffreddamento ecc. e se c'è qualche anomalia viene subito indicata. Pertanto noi utilizziamo questi indicatori per valutare le prestazioni del nostro veicolo, ad esempio se vediamo l'indicatore della temperatura del liquido di raffreddamento sull'area rossa che indica il surriscaldamento, accostiamo bordo strada per far raffreddare il motore. Abbiamo pertanto utilizzato i misuratori per valutare le prestazioni e ci siamo regolati secondo le indicazioni. Allo stesso modo, tutti noi abbiamo dei misuratori delle nostre prestazioni e sono quelli sotto riportati:  

Cruscotto prestazioni
    Indicatore:     area verde             -     area gialla       -       area rossa

Emozioni:           Amore                -          Rabbia         -           Odio
      Sintomi:          Benessere              -     Primi sintomi      -         Malessere
                 Percezioni: Buona percezione         - Percezione alterata -     Percezione Anomala

Emozione: Quando abbiamo un'emozione ad esempio rabbia essa corrisponde al misuratore di calore, in quanto quando ci si arrabbia, l'indicatore va verso l'area colore giallo che indica il caldo. Cosa facciamo normalmente, mentre con l'auto si accosta per far raffreddare il motore, noi ci arrabbiamo sempre di più, anziché tranquillizzarci! E questo perché non ci siamo accorti che i sentimenti e le emozioni che esprimiamo nei fatti, rappresentano il nostro feedback che ci indica la prestazione.

Sintomi: Sono ancora più importanti, perché compaiono quando non stiamo bene, in quanto un sintomo non è altro che un misuratore che ci indica che la nostra prestazione sta andando male e questo è quello di cui dobbiamo prestare molta attenzione!  

Percezione: E' la consapevolezza nell'ambiente attraverso le sensazioni fisiche ed è ciò che regola la nostra Biologia, in quanto regola il comportamento ed il DNA ovvero il progetto che serve a produrre le proteine. La percezione è come vedi il mondo, man mano che vedi il mondo adatti la tua biologia, è la tua interazione con l'ambiente che seleziona i programmi dei tuoi geni. Se ci troviamo in un ambiente amorevole che ci nutre e ci sostiene molto, quello è un interruttore che provoca calore ed i processi di crescita nel tuo corpo, inoltre permette di esprimere quelle funzioni nel sistema nervoso che incrementano la crescita. Mentre se ci troviamo in ambiente ostile e tossico che ci induce alla rabbia, quello è un interruttore e fa si che la vostra biologia rispondi con la paura, pertanto verranno selezionati diversi programmi per i tuoi geni. E' la tua interazione con l'ambiente che seleziona i programmi dei tuoi geni. L'ambiente è quindi la nostra fonte, è chi realmente siamo, infatti siamo fatti ad immagine di quell'ambiente e l'ambiente è l'interruttore della percezione. La percezione è quello che conta, infatti il primato è nell'ambiente e non nel DNA! Alla percezione viene inoltre attribuito un valore, che determina i meccanismi di sopravvivenza, ovvero può essere:

  • CRESCITA = Alle cose del nostro ambiente che ci nutrono e che ci incoraggiano a prosperare nel mondo attribuiamo un valore di crescita e si avvia un comportamento di crescita. Crescita vuol dire aprire le braccia ad accogliere ed avviene quando le cose esterne ci danno sostentamento e favoriscono la vita.
  • PROTEZIONE = E' l'altro meccanismo di sopravvivenza, dove le attività implicate sono diverse, in quanto se la crescita incoraggia ed agevola il proprio equilibrio omeostatico, la protezione equivale a chiudere le braccia.

Tutto ciò che è stato rilevato nella nostra vita come una minaccia, quando abbiamo fatto l'esperienza gli abbiamo attribuito un valore (a seconda che stesse favorendo o minacciando la nostra vita) e questo è cosi importante perché dopo averlo imparato per la prima volta, se ricapita siamo già preparati per dare una risposta adeguata. Ogni percezione favorisce la crescita o protezione ed è un comportamento sempre in atto anche in età adulta, in quanto ogni giorno della nostra vita si perdono miliardi di cellule che vanno sostituite, altrimenti il logoramento può provocare un crollo dei sistemi funzionali dell'organismo. Quando ci si protegge non è possibile crescere in quanto tale programma si prende tutta l'Energia necessaria. Non può esserci crescita se è in atto il meccanismo di protezione. La semplice verità per quanto riguarda la sopravvivenza è la seguente:
                                                          SOPRAVVIVENZA  =   CRESCITA  \  PROTEZIONE

Copyright © 2017 myKonsulting Solution within us. Designed by joomla2you